Home
Home
 credits - novità - contatti     
   home > il teatro di animazione > La storia > Storia delle marionette

STORIA DELLE MARIONETTE

Un vasto numero di documenti e reperti archeologici dimostra la presenza delle marionette già all'epoca dell'antico Egitto in cui venivano impiegate nei riti sacri. Il loro cammino prosegue nella Magna Grecia, e in particolare a Siracusa e successivamente a Roma. Per dare un esempio concreto, nel Satyricon di Petronio, compare, durante la cena di Trimalcione una marionetta di scheletro che invita i commensali: "a godere dei piaceri terreni, perché ben diverso sarà il mondo delle ombre". Questa testimonianza ci permette di affermare che già dall'antichità il teatro delle marionette possiede una propria specificità: mettere in scena, in modo credibile, figure fantastiche.
Le origini

Dopo la caduta dell'impero romano, e per tutto il Medioevo, le marionette vengono utilizzate per le Sacre Rappresentazioni. Storie dei Santi, la vita, la Passione e la morte di Gesù Cristo, sono solo alcuni esempi dei temi trattati nei repertori dell'epoca, al punto che i predicatori le utilizzavano per figurare la vittoria del sacro sul profano.
Le marionette nel Medioevo

Con la nascita della Commedia dell'Arte le marionette trovano un loro spazio nei racconti laici, ma la chiesa non condivide questo nuovo utilizzo delle marionette e con la Controriforma costringe i marionettisti italiani ad emigrare in tutta Europa…ma non tutto il male viene per nuocere. Infatti l'esilio dall'Italia diffonderà e renderà famosa la Commedia dell'Arte in tutto l'Occidente, dalla Francia alla Spagna, dall'Inghilterra all'Europa dell'Est.
Il Cinquecento e il Seicento
 

 

Scuole Civiche di Milano
Fondazione di Partecipazione
teatro di animazione collezione laboratorio contattaci
 
Copyright: Scuole Civiche di Milano - Fondazione di Partecipazione
Made by Pin@pple